Altre-news
09/04/2018

Premi di risultato e welfare aziendale

Le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con circolare n. 5/E del 29 marzo c.a. illustra le disposizioni introdotte con la Legge di Bilancio 2017 e 2018, in materia di regime di tassazione agevolata del 10% (detassazione) applicabile a premi di risultato previsti da contratti collettivi aziendali o territoriali legati ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.

La circolare, inoltre, fornisce chiarimenti in merito ai passaggi più controversi della normativa, approfondendo in particolare il tema del welfare aziendale.

I punti più rilevanti trattati dalla circolare riguardano:

  • l'innalzamento da 50mila a 80mila euro annui dei limiti di reddito dei lavoratori dipendenti che possono beneficiare dell’agevolazione;
  • l'aumento dell’importo da 2mila a 3mila del premio assoggettabile a tassazione agevolata;
  • le somme erogate o rimborsate ai dipendenti per l’acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico;
  • premi di risultato erogati a favore dei dipendenti in misura differenziata.

 


Indietro



Consulta le sezioni
specifiche per approfondire
le nostre attività:
L’apprendistato è un contratto a contenuto formativo, finalizzato all’ingresso dei giovani (massimo 29 anni) nel mondo del lavoro e alla acquisizione...
Nell’ambito dell’Ente Bilaterale Territoriale del Terziario è istituita la Commissione Paritetica Territoriale per la composizione delle vertenze indi...
Sicurezza sul lavoro, informatica di base, lingue straniere, tecniche di vendita, sono alcuni dei temi chiave su cui l’Ente Bilaterale si sta facendo ...
Il tema della sicurezza sul lavoro rappresenta un elemento imprescindibile nella modulazione e nella costruzione di corretti e proficui rapporti tra i...